Torta di Laurea da..110 lode!

Rieccomi!
Vi presento la mia ultima piccola creazione.

Farfalle e fiori rossi che scendono come un ruscello dalla vetta, quella raggiunta dalla neo Dottoressa in medicina, ovviamente!

 

 

Quattro giorni per portarla a termine. fiu ‘oh maronna’.

 

Prima i fiori.. poi una bellissima farfalla abbastanza grande (un’ala era di circa 6-7 cm) in ghiaccia che purtroppo mi è scivolata dalle mani proprio mentre stavo per attaccarla alla torta   2omg   QUESTA E’ STATA LA MIA FACCIA PER CIRCA 15 MINUTI

poi la pergamena,  l’impasto, la cottura, la farcia, 1 kg di pasta bianca da stendere con un mini mattarello (mi sono fatta i muscoli yeeee) insomma… “m’agg fatt ‘nu mazz tant”.  aiuhaiuhaiuahiauhaihu !!!🙂

Ripiena di panna/mascarpone  e marmellata alle amarene, e bagnata con succo di arance,  è stata un trionfo sia per gli occhi che per il palato! Dal gusto leggero (anche se tanto leggera non era!!)  ha chiuso in bellezza un pomeriggio di festeggiamenti…

 

Avrei voluto citare marzullo per concludere questo post ma la frase sul giorno che finisce, un altro che comincia.. un nuovo giorno per amare e bla bla bla in questo momento non mi viene e sono troppo pigra per cercarmela su google.  bah

 

 

Ecco a voi la torta!

Mi sono sbizzarrita a scattare foto a luce bianca, a luce di candela, controluce…
eheheh datemi uno smartphone e…… vi scaricherò tutta la batteria.

 

 

2013-03-12 19.33.10

 

 

2013-03-12 20.15.25

 

 

 

2013-03-12 20.15.29

 

 

 

 

 

 

 

2013-03-12 20.18.16

 

 

 

2013-03-12 20.18.31

 

 

2013-03-12 20.18.42

 

 

2013-03-12 20.19.18

 

 

2013-03-12 20.20.05

 

 

2013-03-12 20.21.06

 

 

2013-03-12 20.21.26

 

 

2013-03-12 20.21.52

 

 

2013-03-12 20.22.11

 

 

2013-03-12 ok

 

 

onion-head35

Piccoli cupcakes in famiglia!

Buonasera!

Sono alle prese da due giorni con una torta di laurea, e non ho molto tempo per scrivere uno dei mie soliti romanzi buffi sulle mie torte.. anche perché ho le mani a pezzi e alla velocità con cui scrivo domani rischio di dover lavorare coi piedi.

ok togliamoci questa immagine dalla mente.

fatto?

bene.

Questi cupcakes li ho fatti per il compleanno del mio fratellone ache adora le cose dolci LUI SI CHE MI DA SODDDDISFAZZZZZZZZZZZZZIONI  see

ho solo questa foto da postare ma garantiamo che erano proprio BBBONI. Capito? BBBONI!!!

Cupcakes all’arancia, Crema di burro fatta con le uova (na faticaccia: MAI PIù!!) e spolverata di cannella a volontà! Decorati con cuoricini di zucchero!😛

Perché io a mio fratello JE VOJO BBENE.

Stasera sono in vena di romanaccio.

Domani chissà come mi prenderà…..

La stanchezza mi gioca brutti scherzi.

2013-01-15 14.35.27

Al prossimo (meno stanco) post stress

Baci!

Brr! In inverno si…ghiaccia.

Ciao a tutti!
Oggi vi posto la foto di una torta dall’aspetto semplice che mi hanno richiesto per un compleanno.
Non è una torta in pdz perché mi è stato espressamente chiesto di non usarla perché la signora non ama le cose troppo dolci.. non voleva una torta complessa ma una cosa semplice che si adattasse ai gusti del marito.

Allora ho pensato.. Quasi quasi mi butto!😀 E così mi sono munita di sac’a poche e bocchetta a punta sottile e sulla carta da forno ho elaborato questo disegno che avevo visto in internet..

2012-12-28 23.49.48

sul tavolo si possono ammirare pezzi di ghiaccia qua e la!!!😀😀

Per la torta ho usato la ricetta del panettone (ma non quel panettone lì eh..) di mia mamma:

400 grammi di farina

400 grammi di zucchero

4 uova

1 bustina di lievito

un limone (buccia)

1 bicchiere non colmo di latte

1/2  bicchiere di olio (io uso quello extravergine dell’ uliveto di famiglia)

Faccio cuocere a forno ventilato per circa 40 min a 180° (io prima di infornarlo, metto l’impasto nella teglia e lo lascio fermo per circa 10-15 minuti. In questo modo tutte le bollicine create dal lievito vengono a galla e la torta inizia a lievitare da sola senza calore..dopo di che accendo il forno e la metto dentro. e lieviiita..lievitaa..uf come lievitaa😀 )

l’ho farcita con la crema pasticcera all’arancia (non era né dolce né amara), e ricoperta di panna mista a ghiaccia.

Mettendola in frigo, la panna  (era quella non zuccherata…direi che lo zucchero della ghiaccia era abbastanza…) si è rappresa creando uno strato traslucido che dava l’idea di un lago ghiacciato! A quel punto mi è balenata per la testa un’idea… La persona alla quale era destinata questa semplice torta , ama la neve, è del nord.. cosa mettere se non dei fiocchi di neve?

e fiocchi furono. Alla fine mi ritrovavo con il merletto in ghiaccia al centro e i fiocchi tutti intorno. “UA’  CHE EFFETTO!” penso…

mi giro e cosa vedo?? stelline di buccia di arancia bollite… furtivamente mi approprio delle stelline e decido di creare una decorazione molto veloce intorno. La guardo e mi dico: Beh l’effetto “TORTA SEMPLICE” direi che me lo sono guadagnato con queste decorazioni! Ma manca qualcosa…..

a quel punto LA CATASTROFE SI STAVA PER AVVICINARE!!!! Bussano alla porta… la torta deve essere servita subito, è stato tutto anticipato. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

fortuuuuna che non c’erano invitati!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Io resto a bocca aperta, avevo la torta davanti a me ancora da finire!
e mo’??? °___°

inoltre i fiocchi di neve dovevano bloccarsi in frigo altrimenti, muovendo la torta e trasportandola, si sarebbero aperti.. ma cosa diamine potevo fare??!
E in quel momento, ragazzi, che una persona desidera davvero il potere di fermare il tempo……

Ed ecco che mi lancio in una decorazione veloce lungo il bordo!! A quel punto..la torta è terminata ma sapevo che avrei dovuto dire “addio” ai fiocchi di neve!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E un addio fu!!!!

Le foto non sono un granché ma rendono l’idea!

😀😀😀

2012-12-29 15.41.17

2012-12-29 16.27.46

Non mi lamento dell’effetto finale.. ma con più tempo a disposizione avrei potuto fare di meglio!!!

Cosa ve ne pare?

Alla prossima!!!!

AnnaM.

Torta “spilla ordine degli ingegneri”

Eccomi di nuovo, per il mio consueto appuntamento “TORTE A GO GO”😀
Vi presento la torta “SPILLA ORDINE DEGLI INGEGNERI” realizzata per mia cognata… l’altra cognata🙂 oltre la precedente “leopardata”!”

Questa torta l’ho realizzata nel mese di novembre e devo dire che sono soddisfatta del risultato anche se lo avrei preferito di più se avessi trovato la pasta di zucchero bianca ed il colorante dorato! Ma ahimé devo ringraziare Dio se al negozio dove l’ho acquistata avevano l’ultimo panetto di pdz bianca e colorante giallo. l’unica cosa che sono riuscita atrovare è la penna “gel dorato” ma non ricordo la marca..è passato così tanto tempo!!!!!!!!!!😀

la torta l’ho realizzata senza alcuna difficoltà anche se il disegno era rognoso da realizzare perché sono tutte linee rette ed un cerchio al centro più 4 mini cerchietti ai lati della i rossa…  infatti, come si può notare dalla foto, il cerchio più grande esce un po’ dal disegno… perché?!?! perché la qui presente AnnaM. ha mosso il cartamodello e non ha potuto più rimediare!!!! Ma per fortuna dal vivo si notava poco e niente… perché a vederla da vicino c’erano altri particolari ad attirare l’attenzione!!!!!

😛
A mia cognata è piaciuta un sacco anche perché era identica alla spilla eh eh eh ed ha pensato di postarla sul sito dell’ordine degli ingegneri!

Vi lascio alla torta, farcita con crema (ebbene si, se l’altra ragazza adora la panna, questa la odia!!!!) per la serie “se mi confondo faccio un casino” :D:D:D

Ecco la spilla da mangiare!!! Prima si mordevano le monete d’oro per controllare la loro purezza… ora si mordono le torte😉;)

2012-11-04 22.19.49

 

485073_4384925635127_1013931171_n

 

Baci!!!!!!!!!!!!!!!!!!

AnnaM.

Torta “Leopardo” per mia cognata! :)

Rieccomi qui nel blog per postarvi la torta Leopardo creata in occasione del compleanno di mia cognata.

Ve l’ho detto che ve le posterò a raffica quelle che ho fatto.. in modo poi da poter continuare ad aggiornare il blog NORMALMENTE… ^__________________^

Mia cognata è un amante del Leopardato, e in occasione del suo compleanno mi sono detta “perché no?”  e così le ho fatto questa torta dall’aspetto morbido come il pelo di un tigrotto!
E’ un pan di spagna semplice, farcito con panna al cioccolato fuso e scaglie di cioccolato, ricoperta da uno strato di cioccolato (perché l’idea del magnum croccante attira un po’ tutti) e decorata con pdz e panna.

Innanzitutto per creare il colore “giallino sporco” tipico del manto del leopardo ho optato per una pdz bianca spennellata col caffè (pennello e caffè ristretto) mentre per fare le macchie ho utilizzato cioccolato fondente fuso e caffè!
Per ricreare l’effetto della pelliccia morbida intorno al collo di questi felini ho usato panna al caffè… Insomma mia cognata è un’amante sia della panna che del caffè ..NON SI ERA CAPITO??😀

(Io invece mangio qualsiasi cosa…Basta che sia dolce!)

Non vi dico il sapore.. la torta era da 28-30 fette abbondanti e noi eravamo in 10. Beh la torta è sparita nel giro di pochi minuti!!!!

Ecco a voi la torta leopardata, spero vi piaccia!

2012-09-11 13.24.33

 

251701_4144462863708_89226719_n

A presto!

AnnaM.

torta “piccolo dono”

Ciao a tutti!😀
Finalmente inizio a scrivere su questo blog dopo mesi di assenza. Per un po’ di tempo l’ho tenuto “in quarantena” con qualche ricettina giusto per non lasciare un blog aperto senza un piffero.. Ma adesso spero di poter iniziare con una carrellata di torte da mostrarvi.
Ed inizierò proprio con questa torta “piccolo dono” che ho creato lo scorso anno per il primo compleanno della mia nipotina.
Ero ancora alle prime armi, avevo fatto solo altre due torte prima di questa (foto che sono andate perse) e non avevo nessuno strumento a disposizione…… quindi cosa ho fatto? mi sono ingegnata ad ho usato quelli reperibili in una qualsiasi casa. Taglia pasta per fare le tagliatelle fatte in casa ..cose così e, soprattutto, non avendo uno stampino per pdz a forma di minnie LE HO FATTE A MANO LIBERA!!!!
‘Na faticaccia che non vi sto manco a raccontare..ad ogni mini minnie mi veniva voglia di spezzarmi un dito.. almeno avrei avuto un buon motivo per non continuare!
Ma non mi sono data per vinta ed alla fine sono riuscita a fare la testolina della topina tanto amata dai piccini.. (ina –  ina – ini potrei rivenderlo come latino….uhm………………………non ci crederebbe nessuno.)

Non ho il passo passo delle torte perché all’inizio non scattavo foto mentre le componevo perché come potete immaginare, senza attrezzi, ci mancava solo che mi mettessi a perdere tempo a scattare foto.. poi io sono una rompiballe di prima categoria, se devo fare una foto devo metterci la luce naturale giusta, lo sfondo che mi piace… insomma.. non potevo!! Per le prossime volte spero di riuscire a scattare qualche foto “nel mentre”….. (oddio sembra una cosa hard)…. ma non garantisco nulla. :D:D:D

Ad ogni modo… la torta è un pan di spagna semplice, farcito con crema ROCHER (io la faccio col mascarpone, alcuni usano la panna per renderla più leggera.. ma tra tutti gli ingredienti che ci sono CIOCCOLATO FUSO e/o NUTELLA, NOCCIOLE E WAFER forse il mascarpone è la cosa più leggera!!!! questa è la crema finale, presa da un’altra torta rocher che ho fatto qualche mese prima…) e ricoperta di marmellata e pasta fondente rosa.

 SNC01060

Ecco a voi la foto della torta. E’ scorporata dallo sfondo (non mi chiedete come si fa! Io photoshop non lo so proprio usare!!! E’ tutta opera di mio fratello!!!) perché è quella che volevo usare per il biglietto da visita.. ma siccome ne ho fatte altre in questo anno (ve le posterò ‘a picca a picca’) che mi piacciono di più…moooolto di più…avoja si mi piacin chi’ ‘assaje…. ho deciso di fare un collage di varie torte… si ma perché mo’ sto spiegando tutti ‘sti ccos?!

CIAO! :))))

torta piccolo dono1

Un, due e tre… Grisbì!

Eccomi qui, finalmente, con il mio primo post dedicato ai biscotti ripieni “Grisbì”, preparati con tanto amore per il mio fidanzato in occasione del nostro primo ‘anniversario’!

Ho cercato la ricetta on line e devo dire che questa è la migliore! i Biscotti sono morbidissimi ed il sapore… delizioso!!!! Vi posto la ricetta presa da “cookaround” ..

  • 150 grammi di burro _lasciatelo ammorbidire già tagliato a pezzetti_
  • 7 cucchiai (pieni) di zucchero _se invece preferite sentire il sapore del cacao amaro fateli rasi..io ho fatto così😉 _
  • 400 grammi di farina 
  • 3 uova (2 interi e 1 tuorlo) _io ho notato che la mia era un po’ secca, poco elastica, ed ho deciso quindi di aggiungere il “terzo uovo” intero!_
  • Cacao amaro in polvere

Step 1: lasciate ammorbidire in un recipiente abbastanza capiente il burro tagliato a pezzetti

Step 2: quando il burro risulta morbido..ma davvero taaanto morbido, aggiungete la farina e lavorate con le dita. si formeranno delle palline di burro e farina che inizierete letteralmente a sbriciolare tra le dita fino a rendere la farina… “gialla” ! Ci vuole un po’.. lo so… Aggiungete il cacao in polvere e rimescolate!

Step 3: in un altro recipiente battete le 3 uova per poi aggiungerli alla farina.

Step 4: mescolate ben bene dapprima con un cucchiaio di legno e poi con le mani fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.

Step 5: a questo punto avete due possibilità! OOOOOO con l’ausilio di un mattarello stendete la pasta dello spessore che desiderate e  con un bicchiere create dei dischetti che, una volta ripieni, chiuderete e taglierete (tutto in un solo gesto!) con lo strumento in foto (questo è quello per i ravioli!!! …ehehehehe ebbene si!!!!) OOOOOOOOOPPUUUURE fate delle palline e le schiacciate al centro con i pollici per creare delle coppette che riempirete e successivamente chiuderete con un’altra metà fatta allo stesso modo.
Se li volete perfetti, come fossero stati comprati in pasticceria, vi consiglio il metodo 1!

Riepiteli con quello che vi pare!! io li ho fatti una prima volta con la nutella, una seconda volta con la crema ai mandarini, (sapete come farla? Se volete ve la posto) la terza volta con la ricotta e l’uvetta passa sotto marsala (per la mia mammina che ne va ghiotta!!) e la quarta volta con la crema pasticcera al limone! (ma vi do un consiglio.. in quelli neri fate una crema al cioccolato..io ho utilizzato quella al limone ma sinceramente sta meglio con i grisbì bianchi).
In forno a 180° (se avete il fornetto elettrico piccolino anche 150°) per 10-15 minuti.
Saranno perfetti e ottimi anche da regalare.. quando si dice.. BELLI E BUONI!😀
il mio fidanzato è rimasto a bocca aperta quando glieli ho presentati in un cuore creato con le mie manine! ghghghghg^^  :D:D:D

Dunque: questo è lo strumento CHIRURGICO che ho utilizzato!!!😀

Ed eccoli qui.. io li ho fatti sia neri che bianchi!

Questo è il ripieno di crema pasticcera al limone….

e qui come appaiono quelli bianchi ripieni…

…che ne pensate??

Mi raccomando,  ne vale la pena!
Fatemi sapere
*Sweet Greetings* .. AnnaM